I proprietari del castello di Fabro tra ‘600 e ‘800

a_1_stemma capranica

 Famiglia Capranica

Dopo la fine delle dispute tra Orvieto e Città della Pieve, e tra Orvieto e il resto d’Italia, il territorio di Fabro, insieme all’Alto Orvietano, visse in relativa pace e tranquillità fino all’Ottocento, quando si estinse il suo feudo.

La Signoria dei Bandini sul distretto di Fabro durò fino al 1570, quando Giulia Cesarini, moglie di Bandino Bandino III, proprietaria del nostro castello e del castello di Salci morì. Nel suo testamento la signora di Castel della Pieve lasciava i due castelli e molte altre terre della zona alla sua pronipote, la marchesa Livia Capranica, nobildonna romana, poiché disgustata dai suoi parenti Cesarini. Si dice che scelse questa famiglia per una cortesia che il marchese Angelo Capranica, padre di Livia, le fece prestandole qualche migliaio di scudi.

stemma Capizucchi

Famiglia Capizzucchi

Alla morte di Livia, nel 1627, il castello di Fabro e una parte del territorio di Salci, corrispondente alla tenuta di Poggiovalle, furono ereditati da suo nipote Francesco Capizucchi, figlio della sorella Ortensia. Il castello fu proprietà di questa famiglia per soli dieci anni poichè Francesco fu costretto a vendere tutto al Comune di Orvieto per debiti di gioco nel 1638 [1].

Il Comune di Orvieto possedette il castello fino al 1654, quando il feudo fu comprato dalla famiglia viterbese dei Lanci nella persona del marchese Carlo Maria. Nello statuto del castello compaiono anche la moglie, la Marchesa Girolama Chigi Lanci, che morì nel 1677, e il figlio Francesco Antonio Lanci. Sappiamo da questo documento che fino al 1704 il nostro castello fu proprietà di tale famiglia [2].

d_1_vaini

Famiglia Vaini

La sorella di Francesco Antonio, Girolama minore, fu sposa per pochi anni al nobile senese Galgano Bichi, pertanto Fabro rientro per un breve periodo nei possedimenti di questa famiglia, come testimoniato dal libro dei proventi del castello di Fabro del 1639-1754 conservato in comune [3]. La stessa Girolama fu l’ultima discendente della famiglia Lanci, la quale rimasta vedova del Bichi andò in sposa ad un esponente della nobile famiglia romana degli Altemps. Alla sua morte, nel 1743, Don Girolamo Vaini Principe di Cantalupo rivendicò i diritti di successione sui possedimenti di Girolama. Tale passaggio di proprietà è segnalato nel libro dei proventi del castello del 1639-1754 [4].

e_1_antinoripg

Famiglia Antinori

Nel 1744, però, l’Illustrissimo Eccellentissimo Don Girolamo Vaini Principe di Cantalupo morì ed il feudo di Fabro fu acquistato dai Marchesi Girolamo, Francesco e Giacomo Antinori perugini nel 1745, già proprietari di San Pietro Acqueortus dal 1733.

Dopo la Restaurazione del 1815, fu emanata per tutto lo Stato Pontificio l’abolizione delle giurisdizioni baronali. Pertanto, il feudo di Fabro si estinse nel 1818 per mano dei Marchesi Antinori. L’anno precedente,  il Comune di Orvieto rinunciò alla giurisdizione feudale su Montegabbione, Monteleone, San Venanzo ecc.

Al momento dello scioglimento del feudo, il Comune di Fabro aveva un’ampiezza che comprendeva anche la tenuta di San Pietro Acqueortus e la tenuta di Poggiovalle.

San Pietro Acqueortus in seguito fu assimilato dal comune di Allerona, mentre la tenuta di Poggiovalle rimase comune di Fabro andando a costituire un’isola amministrativa nel comune di Città della Pieve, come accade tutt’oggi.

Autore: F.B.

Note:

[1] Archivio di Stato d’Orvieto – Vendita del Castello di Fabro 1638

[2] Archivio Storico Comunale di Fabro – Statuto del Castello di Fabro  (materiale non inventariato)

[3] Archivio Storico Comunale di Fabro – Libro dei proventi 1639-1754 (materiale non inventariato)

[4] Archivio Storico Comunale di Fabro – Libro dei proventi 1639-1754 (materiale non inventariato)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...