Fabro in breve

Fabro è un piccolo comune della provincia di Terni situato su un colle che si affaccia sulla Val di Chiana Romana, nell’Umbria occidentale dove Toscana, Lazio e Umbria si fondono.

Il suo territorio è composto di colline e zone pianeggianti ed è ricco di corsi d’acqua, tra i quali spicca il celebre fiume Chiani. Negli ultimi 150 anni il comune è cresciuto molto a seguito dello sviluppo dei due nuovi centri urbani: Frazione Colonnetta (a partire dagli anni ’50 del ‘900, nato con l’apertura dell’Autostrada del Sole) e Fabro Scalo (dopo il 1861, nato con l’apertura della Ferrovia Roma-Firenze). Nel 1867, infine, il comune di Fabro inglobò anche il borgo storico di Carnaiola, dopo che quest’ultimo comune fu sciolto per regio decreto.

La storia di Fabro, come quella dei paesi circostanti, si dipana in un susseguirsi di culture che hanno influenzato il suo sviluppo. Su questi paesaggi, infatti, hanno transitato e vissuto Etruschi, Romani, Goti, Longobardi, Franchi, per citare i più importanti. Sono stati teatro di lotte sanguinose fratricide, come quella tra Guelfi e Ghibellini, o quella tra Malcorini e Muffati. Hanno visto il passaggio di armate straniere guidati da Capitani di Ventura, fino a quando pacificati, rientrarono definitivamente all’interno dei territori dello Stato Pontificio.

Con questo blog si tenterà di far conoscere qualcosa in più sulle vicende che accaddero in questo borgo, sul suo paesaggio e su come esso sia cambiato … Fabro ha molte cose da raccontare!

Per saperne di più ecco la pagina di Wikipedia sul comune di Fabro, sempre curata da Fabro Nascosta.
Comune di Fabro – Wikipedia

eng//Fabro is a village located on a hill overlooking the Val di Chiana Romana, in Western Umbria where Tuscany, Lazio and Umbria blend.

Its territory consists of hills and plains and is rich in rivers, among them the famous river Chiani. During the last 150 years the town has grown highly with the development of two new urban centers: Fraction Colonnetta (born with the opening of the highway in the ‘60) and Fabro Scalo (after the opening of the Rome-Florence Railway in 1861). In 1867, Fabro and the historic village of Carnaiola became a single municipality by royal decree.

The history of Fabro unfolds in a succession of cultures that have influenced its development: Etruscans, Romans, Goths, Langobards, Franks, to name the most important. The territory of Fabro was one of the several scenes of bloody fratricidal struggles, as the war between Guelfi and Ghibellines and the war between Malcorini and Muffati. It saw the passage of foreign armies led by captains Ventura until the pacification when it returned definitively within the Papal States.